domenica 22 gennaio | 11:27
pubblicato il 01/dic/2011 16:37

'Ndrangheta, Dia sequestra beni per 30 milioni di euro a Crotone

Operazione del gruppo operativo di Catanzaro

'Ndrangheta, Dia sequestra beni per 30 milioni di euro a Crotone

Catanzaro (askanews) - Un patrimonio di oltre 30 milioni di euro riconducibile a Francesco Arcuri, imprenditore crotonese di 60 anni condannato in via definitiva per tentata estorsione aggravata dalle modalità mafiose, è stato confiscato dagli agenti della Direzione Investigativa Antimafia di Catanzaro. Tra i beni confiscati ci sono due aziende con sede a Crotone, diversi beni mobili e immobili, rapporti finanziari e ingente liquidità. Tra le aziende poste sotto sequestro anche la società Resycling srl che si occupa del riciclo di rifiuti, traslochi e compattazione di container. Dagli accertamenti è emersa una sproporzione tra i redditi dichiarati dall'imprenditore e dalla sua famiglia e i beni materialmente in loro possesso.

Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Papa
Papa:no a Chiesa insapore in società dove anche verità è truccata
Maltempo
Rigopiano: si continua a scavare sotto la pioggia. Rischio slavine
Maltempo
Hotel Rigopiano, ospedale Pescara: 9 soccorsi in buone condizioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4