venerdì 02 dicembre | 23:20
pubblicato il 01/dic/2011 16:37

'Ndrangheta, Dia sequestra beni per 30 milioni di euro a Crotone

Operazione del gruppo operativo di Catanzaro

'Ndrangheta, Dia sequestra beni per 30 milioni di euro a Crotone

Catanzaro (askanews) - Un patrimonio di oltre 30 milioni di euro riconducibile a Francesco Arcuri, imprenditore crotonese di 60 anni condannato in via definitiva per tentata estorsione aggravata dalle modalità mafiose, è stato confiscato dagli agenti della Direzione Investigativa Antimafia di Catanzaro. Tra i beni confiscati ci sono due aziende con sede a Crotone, diversi beni mobili e immobili, rapporti finanziari e ingente liquidità. Tra le aziende poste sotto sequestro anche la società Resycling srl che si occupa del riciclo di rifiuti, traslochi e compattazione di container. Dagli accertamenti è emersa una sproporzione tra i redditi dichiarati dall'imprenditore e dalla sua famiglia e i beni materialmente in loro possesso.

Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari