domenica 04 dicembre | 19:28
pubblicato il 30/nov/2011 09:23

'Ndrangheta/ Da Milano arrestato un giudice in Calabria

Corruzione e favoreggiamento personale

'Ndrangheta/ Da Milano arrestato un giudice in Calabria

Milano, 30 nov. (askanews) - Il giudice Vincenzo Giglio, 51 anni, presidente anche di Corte d'Assise, iscritto alla corrente di sinistra di Magistratura democratica , docente di diritto penale alla Scuola di specializzazione di Reggio Calabria, è stato arrestato nell'inchiesta milanese coordinata dal procuratore aggiunto Ilda Boccassini che contestano i reati di corruzione e di favoreggiamento personale di un esponente del clan Lampada, con l'aggravante di aver commesso questi reati al fine di agevolare le attività della 'ndrangheta. Nella stessa inchiesta (è in corso l'esecuzione di alcuni provvedimenti cautelari) stamattina sono stati arrestati per concorso esterno in associazione mafiosa Francesco Morelli, componente del Consiglio Regionale della Calabria, eletto nella lista "Pdl-Berlusconi per Scopelliti", l'avvocato Vincenzo Minasi, difensore fra gli altri di Maria Valle. Gli arresti chiesti dal pool di Ilda Boccassini sono stati firmati dal gip Giuseppe Gennari.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari