martedì 06 dicembre | 15:03
pubblicato il 06/lug/2011 14:01

'Ndrangheta, confisca beni per 60 milioni a imprenditore di Vibo

E' accusato di aver agevolato clan Mancuso negli appalti

'Ndrangheta, confisca beni per 60 milioni a imprenditore di Vibo

Beni mobili, immobili e risorse finanziarie per circa 60 milioni di euro riconducibili a Giuseppe Prestanicola, 58 anni, di Soriano Calabro, nel Vibonese, considerato imprenditore di riferimento della cosca Mancuso di Limbadi. il risultato della confisca eseguita dalla Direzione Investigativa Antimafia di Catanzaro: il tribunale ha anche sottoposto l'uomo alla sorveglianza speciale con l'obbligo di soggiorno nel comune di residenza per 5 anni. L'uomo era stato arrestato in precedenza con l'accusa, tra l'altro, di concorso in associazione mafiosa: avrebbe agevolato il clan Mancuso nel sistema di aggiudicazione, organizzazione e esecuzione degli appalti pubblici per la realizzazione dell'autostrada Salerno-Reggio Calabria.

Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere, Cina: vino batte riso per prima volta nella storia
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
AsiaHaptics 2016, Università di Siena premiata per guanto robotico
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni