domenica 26 febbraio | 23:56
pubblicato il 21/gen/2013 17:04

'Ndrangheta: Commissione, in Lombardia preoccupante accettazione sociale

(ASCA) - Milano, 21 gen - L'economia mafiosa gestita dalle cosche della 'ndrangheta ha raggiunto in Lombardia un preoccupante livello di accettazione sociale che finisce con l'accrescerne la forza economica, il prestigio, il tessuto di omerta' e, in definitiva, il potere. Lo sottolinea la relazione della Commissione parlamentare d'inchiesta sugli illeciti connessi al ciclo dei rifiuti presieduta dall'on Gaetano Pecorella nell'indagine dedicata alla Lombardia. La relazione mette in luce come gli uomini della 'ndrangheta godano di pessima fama nella regione piu' ricca e industrializzata d'Italia. Tuttavia accade che non solo imprenditori, ma anche uomini delle istituzioni e uomini politici, come consiglieri provinciali e regionali, si rapportino a personaggi del livello mafioso con piena consapevolezza per rivolgere loro richieste di intervento e di favori vari, anche di carattere politico-elettorali.

Cosi', evidenzia il Rapporto, vengono conferiti a personaggi legati ad organizzazioni criminali la piena legittimazione a essere presenti e ad operare nella societa' civile.

Sul fronte piu' specifico dei reati conessi al ciclo di smaltimento dei rifiuti, la relazione della Commissione Parlamentare presieduta da Gaetano Pecorela evidenzia come nella sola provincia di Milano si sono concentrate circa il 10% di tutte le inchieste italiane: cio' ha posto in evidenza la presenza della criminalita' ambientale, anche di tipo mafioso, negli appalti relativi al movimento terra nei cantieri pubblici e privati e nello smaltimento delle scorie industriali. Il problema non riguarda i rifiuti urbani, ma quelli speciali.

Perche' se nel primo caso, il livello di industrializzazione raggiunto rende di per se' generlamente immune dalle infiltrazioni illecite la gestione del ciclo, nel settore dei rifiuti speciali (che rappresentano l'80% del totale dei rifiuti prodotti nella regione) il rischio di attivita' illecite connesse al traffico di rifiuti, come pure l'interesse delle cosche, e' stato dimostrato da numerose inchieste della magistratura.

fcz/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech