martedì 28 febbraio | 12:20
pubblicato il 01/ago/2012 09:53

'Ndrangheta/ Arrestato in bunker della locride latitante Aquino

Blitz dei carabinieri di Reggio Calabria e del Ros

'Ndrangheta/ Arrestato in bunker della locride latitante Aquino

Reggio Calabria, 1 ago. (askanews) - I carabinieri del Ros e del comando provinciale di Reggio Calabria, hanno arrestato il latitante Giuseppe Aquino di 50 anni. L'uomo, latitante dal 2010, si nascondeva all'interno di un bunker a Marina di Gioiosa Jonica, nella locride. Gli uomini dell'Arma gli davano la caccia dall'operazione chiamata 'Il Crimine' contro le cosche della 'ndrangheta reggina. Aquino, infatti, e' ritenuto uno dei principali esponenti dell'omonima cosca della 'ndrangheta. Il latitante era nascosto in un bunker sotterraneo al quale si accedeva attraverso una botola, con congegno elettronico, ricavato in un sottoscala realizzato nella cantina dell'abitazione della madre. Nella struttura i carabinieri hanno trovato dei sofisticati apparati tecnici utilizzati dal latitante per sottrarsi all'arresto.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Droga
Maxi operazione antidroga allo Zen di Palermo: 24 arresti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
Terremoti
Sisma Centro Italia, Errani: grandissimo rischio spopolamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech