sabato 03 dicembre | 03:27
pubblicato il 21/gen/2015 13:56

'Ndrangheta, arrestato il super latitante Natale Trimboli

Alfano: inferto un altro duro colpo alla criminalità organizzata

'Ndrangheta, arrestato il super latitante Natale Trimboli

Roma, 21 gen. (askanews) - Arrestato nel reggino dai carabinieri un super latitante della 'ndrangheta, inserito negli elenchi dei 100 più pericolosi, con un curriculum criminale che conta plurimi omicidi, e ricercato anche in ambito internazionale: Natale Trimboli, 46 anni, elemento di spicco delle cosche originarie di Platì, da anni sfuggiva alla cattura.

I carabinieri di Taurianova lo hanno arrestato nella notte, si nascondeva in una casa popolare a Molochio, un paesino nel cuore dell'Aspromonte. Non ha opposto alcuna resistenza, non era armato ed era in compagnia di tre persone, arrestate per favoreggiamento. Le indagini sono ancora in corso per scoprire la rete di fiancheggiatori che ha permesso la lunga latitanza.

Natale Trimboli, ricercato in ambito internazionale e condannato nel processo "Minotauro" svoltosi a Torino, era inserito con ruoli di primo piano nella cosca Trimboli-Marando di Platì, da tempo insediata anche nel capoluogo e nella provincia piemontesi. Latitante dal 2010, ha al suo attivo precedenti penali e di polizia per gravissimi reati, commessi fin dagli anni '90 nel corso di una cruenta carriera criminale. Su di lui pesano due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal Tribunale di Torino per omicidio plurimo aggravato, occultamento di cadavere, associazione a delinquere di tipo mafioso, e anche un ordine di esecuzione pena emesso dalla Procura della Corte d'Appello di Torino per associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

L'operazione che ha portato all'arresto è l'epilogo di una serie di attività di controllo sul territorio, pianificate dal comando provinciale carabinieri di Reggio Calabria, anche per reperire spunti info-investigativi, necessari alla ricerca di latitanti. I carabinieri della stazione di Molochio hanno notato presenze sospette all'interno di un appartamento di edilizia popolare, nel pieno centro abitato del paese, che sapevano essere non occupato da tempo dall'assegnataria.

E proprio l'attenzione che da quelle finestre scattava ad ogni bagliore od ombra che arrivavano dalla strada, ha spinto i militari ad approfondire: una perquisizione, finalizzata alla ricerca di armi clandestine, come di frequente accade.

Ma durante il controllo nell'abitazione, i carabinieri si sono trovati di fronte quattro uomini, alcuni di comuni vicini, che non sapevano giustificare in maniera credibile la loro presenza. Uno dei quattro uomini, inoltre, non aveva alcun documento, ha goffamente tentato di dare un falso nome e generalità e aveva un bagaglio con biancheria e indumenti pronti. Ai militari è stato subito chiaro che lo sconosciuto occupante dell'appartamento non fosse lì per caso e che nascondesse qualcosa di più importante. Il tempestivo intervento dei carabinieri della stazione di Platì, del nucleo investigativo del gruppo di Locri e dello squadrone Cacciatori di Calabria, che da tempo stavano dando la caccia al latitante nella locride, ha portato all'immediata identificazione dello sconosciuto sospetto: il superlatitante Natale Trimboli. Ormai scoperto e senza possibilità di fuga, l'uomo non apposto resistenza all'arresto e ha confessato la propria vera identità.

"Grazie al lavoro straordinario delle forze dell'ordine e della magistratura, oggi la squadra Stato ha inferto un altro duro colpo alla criminalità organizzata. L'arresto di Trimboli conferma, ancora una volta, che l'azione dello Stato contro il crimine non conosce tregua", ha commentato il ministro dell'Interno Angelino Alfano, che si è complimentato col comandante generale dell'arma dei carabinieri Tullio Del Sette.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari