sabato 03 dicembre | 17:18
pubblicato il 14/mar/2011 17:04

'Ndrangheta, a Milano negozi e locali alla moda vittime del pizzo

Boccassini: imprenditori radicati in Lombardia

'Ndrangheta, a Milano negozi e locali alla moda vittime del pizzo

Infiltrazioni nel settore del movimento terra nei cantieri edili di Milano, ma anche la gestione della security in molti famosi locali notturni, estorsione ai negozi nelle stazioni della metropolitana e ai chioschi che vendono panini, controllo dei parcheggi e gestione di cooperative appaltatrici dei servizi di trasporto della Tnt. Sono alcune delle attività controllate dalla 'ndragheta nel capoluogo lombardo, scoperte nell'ambito dell'operazione "Redux - Caposaldo" che ha portato a 35 arresti. Il procuratore aggiunto di Milano Ilda Boccassini.Oltre al boss Giuseppe "Pepé" Flachi, suo figlio Davide e Emanuele Flachi (ritenuti legati ai Pesce di Reggio Calabria, e da decenni imperanti dalla Comasina a Quarto Oggiaro, dalla Bovisa ad Affori fino a Bruzzano), sono scattate le manette ai polsi di Paolo Martino, considerato "diretta espressione" della famiglia reggina dei De Stefano, e di Giuseppe Romeo e Francesco Gligora considerati punti di riferimento delle cosche di Africo in Lombardia.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari