venerdì 20 gennaio | 00:40
pubblicato il 14/mar/2011 10:19

'Ndrangheta, 35 arresti a Milano per estorsioni e spaccio

Oltre all'edilizia, nel mirino del crimine negozi e locali

'Ndrangheta, 35 arresti a Milano per estorsioni e spaccio

Trentacinque presunti affiliati alla 'Ndrangheta sono stati arrestati da Guardia di finanza, carabinieri e polizia locale a Milano e provincia in un maxi blitz che ha portato a bloccare anche personaggi di primo piano delle cosche reggine, come il boss Giuseppe "Pepè" Flachi. Le indagini hanno permesso di scoprire che la 'Ndrangheta, oltre alle già note infiltrazioni nell'edilizia, a Milano era presente nella gestione della sicurezza e dei parcheggi di molti noti locali notturni e imponeva il pizzo, oltre che ai negozi, anche ai chioschi ambulanti. E' inoltre emerso che i clan imponevano il pagamento di una "tassa" a chi intendeva spacciare droga in alcune piazze della città.

Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale