venerdì 24 febbraio | 11:28
pubblicato il 06/mag/2013 09:57

'Ndrangheta: 22 arresti a Reggio Calabria, riciclavano denaro a Viterbo

'Ndrangheta: 22 arresti a Reggio Calabria, riciclavano denaro a Viterbo

(ASCA) - Reggio Calabria, 6 mag - Con un blitz scattato stamane i carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria hanno arrestato 22 soggetti appartenenti e contigui alla 'ndrangheta nella sua articolazione territoriale denominata ''locale di Galliciano''', operante a Condofuri (Rc) e territori limitrofi, nonche' nella provincia di Viterbo, dove venivano riciclati i proventi illeciti dell'attivita' mafiosa.

Lo comunica una nota dei carabinieri precisando che l'ordinanza di custodia cautelare emessa - su richiesta della Direzione distrettuale antimafia - dal G.i.p. presso il tribunale di Reggio Calabria. I destinatari del provvedimento sono ritenuti associazione di tipo mafioso; detenzione illegale di armi comuni da sparo; concorso in riciclaggio; concorso in impiego di denaro, beni o utilita' di provenienza illecita. Il tutto con l'aggravante delle finalita' mafiose ex art 416 bis del Codice penale.

Nel corso dell'attivita' investigativa, avviata nel settembre del 2009 - spiega la nota - i carabinieri hanno accertato come nel comune di Condofuri(Rc) siano operanti 3 locali di 'ndrangheta: Condofuri Marina, San Carlo e Galliciano'. Le indagini hanno ulteriormente consentito di confermare e documentare le attivita' criminali e le sue dinamiche interne, anche attraverso l'assegnazione di cariche e gradi.

Le investigazioni hanno inquadrato le attivita' della famiglia a capo della locale di Galliciano' ed hanno consentito individuare un rodato sistema di riciclaggio di denaro che, partendo dalla Calabria, era ripulito attraverso le ditte ubicate nel Viterbese per tornare successivamente nel capoluogo reggino. Contestualmente all'esecuzione del provvedimento restrittivo, vinene eseguito un decreto di sequestro probatorio di 6 aziende, operanti nel settore dei trasporti, ortofrutticolo ed immobiliare.

Le indagini sono state coordinate dal procuratore capo di Reggio Calabria, Cafiero de Raho e dal procuratore Aggiunto, Nicola Gratteri.

com-stt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Roma
Roma, truffe con falsi incidenti: arrestati 6 medici e 2 avvocati
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech