sabato 10 dicembre | 17:42
pubblicato il 15/dic/2011 07:25

'Ndrangheta/ 18 fermi, sequestri e perquisizioni nel catanzarese

Operazione congiunta di Carabinieri e Guardia di Finanza

'Ndrangheta/ 18 fermi, sequestri e perquisizioni nel catanzarese

Catanaro, 15 dic. (askanews) - I carabinieri del comando provinciale di Catanzaro hanno fermato 18 persone presunti affiliati alla cosca Sia-Procopio-Tripodi egemone nella zona del soveratese in provincia di Catanzaro. I fermi sono stati vergati dalla procura distrettuale antimafia di Catanzaro diretta da Antonio Vincenzo Lombardo. L'accusa a vario titolo per tutti è di: associazione per delinquere di tipo mafioso, omicidio, sequestro di persona, estorsione, rapina e ricettazione. Le indagini che hanno portato ai fermi di oggi, e' partita nel dicembre del 2009 dalla scomparsa di Giuseppe Todaro, presunto affiliato alla cosca Gallace-Novella, rivale di quella dei Sia-Procopio-Tripodi. à Todaro, secondo quanto e' emerso dalle indagini, sarebbe stato ucciso per una vendetta mafiosa ed il suo cadavere fatto sparire. à Indagando su quell'episodio i carabinieri sono riusciti a delineare compiti e ruolo degli indagati nell'ambito del ''locale'' di 'ndrangheta attivo sin dal 2002 nella fascia jonica catanzarese, ed in particolare a Soverato, Davoli, San Sostene, Montepaone e Montauro zone marine della costiera catanzarese. Nel corso della stessa operazione i finanzieri del comando provinciale di Catanzaro, hanno sequestrato àbeni mobili ed immobili per un valore di 30 milioni di euro. Dalle indagini, svolte dai finanzieri del Gico di Catanzaro in collaborazione con lo Scico di Roma, e' stato possibile ricostruire gli interessi economici della cosca che, ricorrendo ad articolati schemi societari ed a fittizie intestazioni di beni, era riuscita ad inserirsi in importanti iniziative imprenditoriali e commerciali apparentemente legali. Nell'ambito di questa specifica attivita' investigativa la Guardia di finanza ha denunciato alla Dda di Catanzaro 14 persone con l'accusa di intestazione fittizia di beni aggravata dalle modalita' mafiose.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina