domenica 22 gennaio | 07:52
pubblicato il 15/dic/2011 07:25

'Ndrangheta/ 18 fermi, sequestri e perquisizioni nel catanzarese

Operazione congiunta di Carabinieri e Guardia di Finanza

'Ndrangheta/ 18 fermi, sequestri e perquisizioni nel catanzarese

Catanaro, 15 dic. (askanews) - I carabinieri del comando provinciale di Catanzaro hanno fermato 18 persone presunti affiliati alla cosca Sia-Procopio-Tripodi egemone nella zona del soveratese in provincia di Catanzaro. I fermi sono stati vergati dalla procura distrettuale antimafia di Catanzaro diretta da Antonio Vincenzo Lombardo. L'accusa a vario titolo per tutti è di: associazione per delinquere di tipo mafioso, omicidio, sequestro di persona, estorsione, rapina e ricettazione. Le indagini che hanno portato ai fermi di oggi, e' partita nel dicembre del 2009 dalla scomparsa di Giuseppe Todaro, presunto affiliato alla cosca Gallace-Novella, rivale di quella dei Sia-Procopio-Tripodi. à Todaro, secondo quanto e' emerso dalle indagini, sarebbe stato ucciso per una vendetta mafiosa ed il suo cadavere fatto sparire. à Indagando su quell'episodio i carabinieri sono riusciti a delineare compiti e ruolo degli indagati nell'ambito del ''locale'' di 'ndrangheta attivo sin dal 2002 nella fascia jonica catanzarese, ed in particolare a Soverato, Davoli, San Sostene, Montepaone e Montauro zone marine della costiera catanzarese. Nel corso della stessa operazione i finanzieri del comando provinciale di Catanzaro, hanno sequestrato àbeni mobili ed immobili per un valore di 30 milioni di euro. Dalle indagini, svolte dai finanzieri del Gico di Catanzaro in collaborazione con lo Scico di Roma, e' stato possibile ricostruire gli interessi economici della cosca che, ricorrendo ad articolati schemi societari ed a fittizie intestazioni di beni, era riuscita ad inserirsi in importanti iniziative imprenditoriali e commerciali apparentemente legali. Nell'ambito di questa specifica attivita' investigativa la Guardia di finanza ha denunciato alla Dda di Catanzaro 14 persone con l'accusa di intestazione fittizia di beni aggravata dalle modalita' mafiose.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Maltempo
Rigopiano, proseguono ricerche: bilancio 9 in salvo, 4 vittime
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4