giovedì 08 dicembre | 02:12
pubblicato il 01/dic/2016 17:24

Amatriciana solidale nella stazione antartica di Concordia

L'Antarctica Day con un pensiero alle vittime del sisma in Italia

Amatriciana solidale nella stazione antartica di Concordia

Roma, 1 dic. (askanews) - Il primo dicembre, Antarctica Day, è stato celebrato nella stazione antartica italo-francese Concordia, a Dome C, con una iniziativa di vicinanza ai terremotati dell'Italia centrale: una "amatriciana solidale", preparata dal cuoco della base, Giorgio Deidda, e molto gradita dai 67 ricercatori e tecnici attualmente presenti in base.

Al di là dell'aspetto gastronomico, che ha consentito ai nostri connazionali di recuperare una parte delle calorie spese nel lavoro - che in esterna si svolge a una temperatura intorno ai -40 gradi centigradi sotto zero - l'aspetto più significativo della cena è stato ovviamente quello del pensiero rivolto agli italiani colpiti dal sisma. "E' stato un momento bello e significativo", spiega lo station leader di Concordia, Nicola La Notte dell'Unità Tecnica per l'Antartide dell'Enea, "in modo ovviamente volontario, abbiamo dato indicazione a tutti coloro che lo desiderassero di effettuare un versamento tramite l'sms 45500. Non si tratta soltanto di esprimere vicinanza come connazionali, abbiamo infatti coinvolto anche i colleghi francesi con cui condividiamo la base, che sono stati non meno di noi entusiasti dell'idea, ci è parso il modo migliore per celebrare la giornata antartica". "Già in precedenti occasioni ci siamo stretti con i colleghi francesi in un momento di solidarietà comune", aggiunge Angelo Domesi del CNR, assistente al technical manager della stazione, "per esempio quando abbiamo issato le bandiere a mezz'asta dopo l'attentato contro Charlie Ebdo. Proprio perché così lontani dai nostri paesi, in questi momenti di difficoltà e di dolore ci sentiamo, in realtà, ancora più vicini".

Concordia si trova infatti a oltre 15 mila km. dall'Italia e a circa 1.200 Km dalla costa antartica dove - nella Baia Terra Nova - si trova l'altra stazione antartica italiana, Mario Zucchelli. Concordia è posizionata a oltre tremila metri di quota sul plaetau antartico, in condizioni ambientali estreme, eppure funziona in modo permanente, sia in estate (la stagione nella quale ci stiamo inoltrando), sia in inverno. Le attività sono gestite dal PNRA (Programma Nazionale di Ricerca in Antartide) che è coordinato da Cnr ed Enea, rispettivamente per la parte scientifica e logistica: l'Italia è attiva nella ricerca antartica da oltre trent'anni e conta ormai, con quella in corso, 32 spedizioni scientifiche.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Golf
Tragedia all'Omega Dubai Ladies Masters, muore caddie sul campo
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni