mercoledì 07 dicembre | 09:51
pubblicato il 30/nov/2016 14:00

Legambiente su varo pacchetto energia Ue: persa occasione

"Proposte inadeguate in contraddizione con COP Parigi e Marrakesh

Legambiente su varo pacchetto energia Ue: persa occasione

Roma, 30 nov. (askanews) - "Le proposte della Commissione Ue, presentate oggi con il cosiddetto Pacchetto di inverno, non consentono all'Europa di accelerare la transizione verso un sistema energetico libero da fossili entro il 2050 e sono in piena contraddizione con gli impegni assunti a Parigi e ribaditi solo pochi giorni fa a Marrakech. Per poter contenere l'aumento della temperatura globale entro 1.5°C, secondo quanto previsto dall'Accordo di Parigi, serve un cambio di rotta per stare al passo con il resto del mondo accompagnato da obiettivi climatici ed energetici europei più ambiziosi, a partire da rinnovabili ed efficienza energetica, insieme a efficaci misure attuative a livello nazionale per dare fiducia a cittadini ed imprese sempre più interessati a investire nelle rinnovabili e nell'efficienza energetica". Così Edoardo Zanchini, vicepresidente di Legambiente commenta il maxi-pacchetto d'inverno varato oggi dalla Commissione Europea che include otto proposte legislative con le quali si intende riformare la politica energetica europea. Il testo passerà ora al Parlamento europeo e ai governi nazionali.

Il pacchetto varato oggi non convince Legambiente. L'aumento dal 27 al 30 percento dell'obiettivo proposto dalla Commissione per l'efficienza energetica è un primo insufficiente passo nella giusta direzione. Come anche il riconoscimento dell'importanza delle "comunità energetiche" e del ruolo dei "prosumers". Per le rinnovabili, invece, la Commissione fissa il target comunitario ad appena il 27%. Obiettivo fortemente inadeguato, se si tiene conto che il suo trend attuale è del 24%. Ma soprattutto secondo Legambiente viene eliminata la priorità di dispacciamento delle rinnovabili (ad eccezione dei piccoli impianti), architrave dell'attuale politica europea che consente la priorità di accesso alla rete rispetto all'elettricità prodotta da fonte fossili, consentendone di fatto un loro rilancio. Proprio quando la transizione globale verso un sistema energetico efficiente e 100% rinnovabile sta vivendo una forte accelerazione.

"L'Europa - aggiunge Zanchini - rischia così di perdere il treno verso il futuro, rinunciando a tutti quei benefici che l'abbandono delle fonti fossili può portare alla nostra economia, all'occupazione e alla salute dei cittadini. Non sono più ammessi ritardi, serve dunque un segnale forte È in gioco lo sviluppo di un'economia libera finalmente dalle fonti fossili. La sola in grado di farci vincere la triplice sfida climatica, economica e sociale, creando nuove opportunità per l'occupazione e la competitività delle imprese europee. Una sfida che l'Europa e l'Italia non possono fallire".

Molti governi hanno compreso che le fonti fossili non hanno futuro. A Marrakech, con uno storico impegno, 48 paesi in via di sviluppo, raggruppati nel Climate Vulnerable Forum, si sono impegnati a raggiungere il 100% di rinnovabili entro il 2050. La Commissione, invece, con queste proposte fortemente inadeguate "strizza" ancora l'occhio ad alcuni governi che continuano a guardare al passato offrendo un salvagente ai dinosauri delle fonti fossili. E mentre nel resto del mondo gli investimenti nelle rinnovabili sono triplicati nel corso degli ultimi 10 anni, in Europa si sono ridotti per quattro anni di fila. Con queste proposte, l'Europa rischia di perdere la storica opportunità di invertire questo trend ed essere a capo della rivoluzione energetica dei prossimi anni, divenendo "numero uno al mondo" nelle rinnovabili, come promesso dal Presidente della Commissione Juncker al momento del suo insediamento.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Coop
Touchscreen e realtà aumentata: a Milano il supermarket del futuro
Coop
Pedroni (Coop): scelta su olio di palma non è contro Ferrero
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Natale
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Robotica soft, macchine più versatili ispirate a piante e animali
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni